Norvegia , Lofoten & Vesteralen (Parte 2°)

La Norvegia in inverno non è ovviamente solo aurora boreale.

Abbiamo fatto un whale-safari alla ricerca di capodogli di 20 metri circa di lunghezza, visti a meno di 10 metri di distanza.

Le isole Lofoten e Vesteralen (queste ultime meno conosciuti ma magnifiche) sono punteggiate di piccoli villaggi di pescatori con le tipiche casette rosse lungo il mare e i fiordi.

Tra un paese e l’altro  distese di sabbia bianchissima e un mare turchese da togliere il fiato. Nel nostro viaggio abbiamo fatto oltre 1200 Km in auto (tutte le isole sono collegate da ponti  tunnel sott’acqua) fino all’ultinmo paese più a sud: Å (che in norvegese è l’ultima lettera dell’alfabeto).

E’ stato inoltre impressionante vedere come il paesaggio è cambiato  nell’arco della settimana che siamo rimasti: tutto bianco con neve e ghiaccio al nostro arrivo (-22 c°), verdissimo e pieno di cascate dopo una giornata di pioggia durante la quale si erano alzate le temperature (7 c°).

Ecco alcuni scatti.

A presto

 

Eng:

Norway in winter obviously is not only aurora borealis, we made a whale safari to find sperm whales, of about 20 mt lenght, viewed from less 10 mt of distance.

The Lofoten islands and Vesteralen (the last one less known but magnificient) are populated of small fisherman town with the typical red Rorbu around the sea and the fyord.

Between the villages we found many white beaches and a turquoyse sea to take breathe away. In our trip we made over 1200 Km by car (all the islands are connected by many bridges and underwater tunnel) until the last southern town: Å (in Norvegian alphabet is the last letter).

It was impressive to see how the landscape changed during in the week we stayed: all white and frozen at out arrival about -22 c°, greenest and many waterfall after a rainy day during which the temperatures had gone up (+7 c°).

Here some shots taken , hope you enjoy

See you soon

Norvegia , Lofoten & Vesteralen Aurora Boreale (Parte 1°)

Quando i nostri amici ci chiedevano: “dove vi porterà il prossimo viaggio?”

alla risposta:  “Norvegia”, tutti ci guardavano con occhi stralunati

“Non c’è nulla da vedere in Norvegia”, solo freddo e ghiaccio” ci rispondevano.

Su una cosa avevano ragione: c’è freddo!

Il nostro viaggio di inizio Febbraio 2017, ci ha innanzitutto portato alla scoperta di una cosa che potevamo solo sognarci di vedere: l’Aurora Boreale.

Una “scia” verde, in alcuni momenti con sfumature rosse, che improvvisamente appare in cielo, inizialmente quasi invisibile, poi man mano che l’occhio si abitua a cercarla, sempre più evidente. A momenti talmente ampia dia formare un’intero arco come un’arcobaleno. Fino a che improvvisamente aumenta di intensità e sospinta dal vento solare, inizia a muoversi in cielo con molta grazia.

Ad un tratto, ci è sembrato che volesse imitare i movimenti dei tasti di un pianoforte che suona una dolce melodia.

inizia uno spettacolo della natura unico, da pelle d’oca , che vi lascio giudicare con questi scatti.

Prossimo racconto di viaggio le Isole Lofoten e Vesteralen…

Ciao

English:

When our friends asked us: “Where will take your next trip?”

the answer: “Norway”, everyone looked at us with bulging eyes

“There is nothing to see in Norway”, only cold and ice, “they responded.

On one thing they were right: it’s cold!

Our trip start in February 2017, he first led us to the discovery of something we could only dream of seeing: the Aurora Borealis.

A “wake bright” green, at times with a red tinge, that suddenly appears in the sky, initially almost invisible, then as the eye gets used to look, more and more obvious. A so wide moments give form an entire bow like a rainbow. Until suddenly it increases in intensity and driven by the solar wind begins to move in the sky with much grace.

Suddenly, it seemed that he wanted to imitate the movements of the keys of a piano playing a sweet melody.

begins a spectacle of nature unique, creepy, that I leave you to judge with these shots.

Next travel story Lofoten Islands and Vesteralen

Bye